Advertisements

CLARIO: tutti si esprimono per assicurare che ‘sta volta la redazione non lo sapeva

La vicenda dei Clario ancora scuote gli animi. Le rivelazioni non rivelate di Juan Fran Sierra, unite alla convinzione di Alberto Dandolo (soprattutto dopo l’affermazione di quest’ultimo, d’aver avvertito sin da subito Maria de Filippi del legame ancor vivo fra Claudio Sona e Juan Fran Sierra), han fatto sì che la redazione di Uomini e Donne prendesse una posizione.

Essi hanno affermato che avrebbero dato a Claudio Sona la possibilità di esprimere la sua versione prima di credere alle accuse di altri, e che, fino a prova contraria, quasi tutti sono innocenti davanti alla legge, anche a quella della De Filippi. E soprattutto se sulla tua immagine hanno puntato tanto… da far intervenire anche la Cirinnà ad augurarti buona fortuna allor dell’ultima puntata.

Insomma, ricordiamo di casi in cui bastarono prove molto minori per spu**anare completamente l’immagine di qualcuno e cacciarlo dagli Elios senza possibilità di ripulirsi.

Dapprima c’ha pensato la produzione e la Mennoia, che ha voluto condividere la fotografia di un avvoltoio in seguito alla dichiarazione con la presa di posizione ufficiale di Uomini e Donne.

Dopo qualche giorno di silenzio è intervenuto, dimostrando come sempre grande arguzia, anche Gianni Sperti.

AMMESSO CHE SIA VERO Chiarisco subito perché faccio personalmente fatica a pensare che sia vero. Ho conosciuto Claudio, ho conosciuto un ragazzo dolce, simpatico, allegro e rispettoso del lavoro altrui, ho creduto in lui e come me tante altre persone all'interno del programma e ci siamo affezionati, ragion per cui con difficoltà riesco a credere che abbia potuto fare una scorrettezza simile e soprattutto di esserci cascato come un cretino. Ma ovviamente tutto è possibile. Sono stanco però di sentire urlare al complotto.  Capisco che chi è abituato a mentire, ad ingannare gli altri, è convinto che tutto il mondo menta e inganni ma ahimè, per fortuna, non siamo tutti uguali. Esistono persone oneste che lavorano fino a tarda notte per lo stipendio che di sicuro non permette loro di fare tutti i giorni shopping nelle grandi firme della moda.  Chi chiede rispetto deve prima imparare a portarlo per chi lavora onestamente e questo lo abbiamo dimostrato in tanti anni ed è per questo che il pubblico si è affezionato alla trasmissione, proprio perché abbiamo sempre portato avanti la verità discutendo, a volte anche troppo, ma sempre per cercare di smascherare chi finge! Ammesso che sia vero, è chiaro che oggi si vuota il sacco per una vendetta personale, perché probabilmente non sono andati in porto i piani ma resta il fatto che, se fosse andato tutto liscio secondo i loro piani, tutto questo non lo avremmo mai saputo perché chi ha preso per il culo tutti, trasmissione e pubblico, sarebbero TUTTI E DUE, sempre ammesso che sia vero. Chiarisco solo perché, leggendo alcuni commenti sembra che tutti fossero d'accordo e che solo chi sta vuotando il sacco (ammesso che sia vero) ne è l'unica vittima e ciò mi fa sorridere. Non amo molto la modalità con cui si sta affrontando questo scempio. Non amo incitare all'odio. Capisco però che ognuno debba assumersi le proprie responsabilità. È un epoca in cui tutti scrivono e fanno ciò che vogliono sui social contro e/o a favore influenzando l'opinione pubblica ma fate attenzione alla tastiera facile, un giorno potrebbe rendervi la vita difficile.  Spero che tutto si chiarisca al più presto e soprattutto chiedo che venga fuori la VERITÀ.

Un post condiviso da GIANNI SPERTI (@giannispertiofficial) in data:

Ammesso che sia vero Gianni, ammesso che sia vero, all’odio tu hai incitato milleduecento volte, insieme alla tua compare Tina, attaccando spesso poco garbatamente le concorrenti di Uomini e Donne sul nulla.  Guarda Gianni che quando t’accanisci contro qualcuno sei il primo ad avere comportamenti di dubbio gusto: rubi i cellulari, assalti i camerini, ti comporti quasi da delinquente per dimostrare la veridicità delle tue parole. E poi cosa vuol dire: “capisco che ognuno debba prendersi le proprie responsabilità, avrebbero ingannato la trasmissione tutti e due” Juan mica vi doveva fedeltà, mica aveva un contratto con voi, e certo che ognuno dovrebbe assumersi le sue responsabilità. Voi in primis. Non è  che noi siamo abituati ad ingannare gli altri e quindi vediam tutto con occhi maligni (vecchio leitmotiv mariano quando ci si trova all’impasse), è che siamo abituati a vedere VOI farlo. Non aveste insabbiato il tutto a tempo debito, forse, ora a non accusare la produzione d’essere complice del brutto teatro messo in piedi, vi sarebbe meno gente.

Non essendo abbastanza convincenti le parole della Mennoia, Gianni e compagnia, anche gli ex concorrenti più celebri hanno deciso di esprimere il loro parere ed assicurare al proprio pubblico la bontà (e soprattutto la trasparenza) della trasmissione di cui anch’essi sono stati protagonisti. Questa volta la redazione non lo sapeva.

Uno dei più divertenti è sicuramente Claudio D’Angelo, il cui trono è stato un’epica farsa, per carità, con un finale migliore di quanto chiunque potesse immaginare, ma a cui salvarono l’immagine in extremis dopo l’ennesima figura barbina fatta dalla produzione.

 

 

Anche Giulia de Lellis, che a Mediaset è comunque riuscita ad attirarsi grandi antipatie, è intervenuta per far sapere al mondo che lei ed Andrea Damante si amano e che la trasmissione è vera. Ha anche aggiunto che Damante non vuole mettere un tavolo in casa loro, i comuni mortali non sanno perché ma i fans sicuramente sì.

 

Un po’ come Claudio Sona già fece, Mario Serpa si sente in dovere di difendere la redazione in quanto parte lesa, insieme a lui, della presunta falsità del suo ex.

Sono sorpreso ed amareggiato per ciò che circola sul web in questi ultimi giorni e, non è mia intenzione infierire ulteriormente sulla situazione. Mi preme sottolineare che il mio percorso ad uomini e donne è stato vero e sincero. Ho messo cuore e sentimenti in tutto ciò che ho fatto e, non nutro alcun dubbio sulla buona fede della redazione e sul suo lavoro svolto. Nonostante la mia profonda delusione, sono umanamente dispiaciuto per lo squallore con cui è venuta fuori questa storia di cui sono parte lesa. Fermo restando che non desidero entrare nel merito e, sperando che Claudio possa, dimostrare il contrario, ritengo inauditi gli attacchi di cyberbullismo da lui subiti in queste ore. L'odio è un sentimento che non mi appartiene, così come l'inganno.

Un post condiviso da Mario Serpa (@serpiko6) in data:

 

Advertisements


Categories: Clario, Claudio Sona, Gossip, Ironico, Maria de Filippi, Mario Serpa, Reality Show, Televisione, Tina Cipollari, Trash, Uomini e Donne

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: