Advertisements

Ancora Young Adult: My dilemma is you

Dall’universo Young Adult diventa una  sorta di caso letterario il nuovo romanzo nato da una fanfiction Wattpad (questa volta sulla vita di una youtubers): My Dilemma is you. Visto il grande successo in termini di visualizzazioni, la storia viene acquistata da una casa editrice minore e gettata sul mercato in quanto nuovo romanzo strappamutande per ragazzine.

My Dilemma is you

A scriverlo, d’altra parte, è una ragazzina, Cristina Chiperi di 17 anni, dunque, al contrario di Sylvia Day o E.L James, vien quasi voglia di perdonarla… prima di iniziare a leggere il suo romanzo. In seguito, infatti, diventa davvero difficile e bisogna fare uno sforzo per ricordare che il problema sono le case editrici, le quali comperano e pubblicizzano qualsiasi cosa purché abbia per protagonista una giovine fanciulla impacciata e uno stronzo di cui farla innamorare.

My Dilemma is you ha la trama uguale a quella di qualsiasi altro Young Adult: lei, già un po’ maldestra di natura e piuttosto timida, finisce in un posto in cui si sente completamente spaesata. Passa la vita a lamentarsi di tutto e tutti e odia tantissimo il tizio brutto e cattivo e marpione di cui s’innamorerà a breve. Anche lui s’innamorerà di lei, poiché unica donna capace di tenergli testa e rifiutarlo (almeno per cinque secondi).

Il futuro flirt è intuibile attorno a pagina dieci ma dovremmo aspettare la ducentesima prima che esso si concretizzi in qualcosa che vada oltre il grugnito, gli sguardi sexy e penetranti e le mani pasate fra i capelli.

Anche il protagonista maschile di questo libro, come quelli di qualsiasi altro Young Adult, quando nervoso passa istericamente la propria mano nei capelli: gesto che provocherà, ogni volta, una tempesta ormonale nella protagonista.

L’autrice cerca d’inserire anche qualche tema serio come la droga o l’autolesionismo ma si limita ad accennare appena al problema, togliendoselo di torno nel giro di due o tre pagine, limitandosi a dirci che esiste ma senza mai indagare a fondo sui motivi o sulle cause di questo.

 

MY DILEMMA IS YOU: LA “TRAMA NEL DETTAGLIO”

My Dilemma is you

Cris (la protagonista) deve trasferirsi insieme a tutta la sua famiglia (che, si dierbbe, sia davvero ricchissima) da Los Angeles a Miami, lei è riluttante perché a Los Angeles (dove è nata e cresciuta) ha ben due amici che non ha certo voglia di abbandonare.

Annunciato l’imminente trasloco, esso avviene subito (a  pagina uno viene annunciato, a pagina tre effettuato). A Cris Miami inizialmente fa schifo: anche se la nuova casa è tipo una villa enorme sulla spiaggia, lei è tristissima e preferiva L.A. Cris ha anche una sorella, Kate, che però verrà nominata solo raramente e di cui si sa poco e niente.

La famiglia Evans è approdata nel nuovo nido solo da qualche istante ma Cris non perde tempo e, casualmente (o incidentalmente) incontra dei ragazzi bellissimi.

Il primo giorno di scuola non passa più di qualche minuto prima che Cris faccia amicizia con Sam (una ragazza timida ma simpatica). Ovviamente reincontra anche i magnifici ragazzi del giorno prima che, guarda caso, sono tutti in classe con lei.

Oltre ad essere bellissimi sono pure popolarissimi: tutte le ragazze li bramano. Essi si chiamano Nash e Matt. Esiste anche un tal Tyler ma costui, forse, non è in classe con lei. Tutti sono amici di Cameron -detto Cam– che è il fratellastro di Sam, e, presto diventerà l’amore tormentato di Cris.

Siccome Cris litiga con Susan la stronza della scuola – che è anche la fidanzata di Cameron-, Cam comincia a detestare apertamente Cris e a trattarla malissimo. Lei tenterà di rispondergli a tono, nella sua testa, cioè vorrebbe… ma il più delle volte scoppierà in lacrime per poi venir consolata da Matt (il quale nutre secondi fini) o da Nash (che invece è amichevole punto e basta). Cameron manterrà questo vizio di trattarla male di tanto in tanto anche poi, in futuro, quando diventeranno amici.

Insomma è il primo giorno di scuola, in una scuola nuova in un paese nuovo, è Cris è già diventata amica intima dei popolarissimi della scuola tranne due… ciò nonostante ella continuerà a lamentarsi, nel corso di tutto il libro, di quanto si trovi male e di quanto la scuola sia uno schifo e lei non abbia amici.

Dai battibecchi e l’eccitazione della protagonista comprendiamo subito che Cam sarà il vero protagonista della storia d’amore (che, se possibile, permetterà di pubblicare anche i sequel due e tre dell’opera prima), lei  però si fidanza comunque con Matt.

Il loro fidanzamento è inutile: prima di tutto perché, appunto, sappiamo già che l’ammmmorrevero è quello con Cam ed è con lui che finirà; secondariamente, perché Matt è praticamente un fantasma.  Matt salterà  fuori, ogni tanto, per farle una scenata di gelosia e tentare d’imporle chi possa o non possa frequentare. Lei, ogni volta, si scazzerà ma poi lo perdonerà perché lui è così dolce e le manda i messaggini con scritto ti amo.

Nel frattempo Cris e Cam diventamo migliori amici e qualche volta si baciano pure.

Presto anche Sam si fidanza con Nash il magnifico, mentre la sorella di Cris (Kate) con il fratello di Nash, buoni pretesti per farli sparire e non doversi occupare di loro nel corso della narrazione. Ad un certo punto si scopre che Sam si taglia. Il fatto concreto (Cris che vede i tagli sulle braccia) è  preceduto da qualche tenue indizio sparso ad cazzum all’interno del romanzo, come il fatto che fosse caldissimo ma Sam indossasse una felpa (sottolineato dal pensiero della protagonista: “mmmmh molto strano”).

L’autolesionismo è in realtà solo un trucco per fare in modo che Sam e Cam facciano pace – grazie all’intervento di Cris-, e non viene assolutamente approfondito. Il disagio della giovane si risolve a tarallucci e vino.

Cameron è uno psicopatico che non ha mai superato il trauma della morte della madre nè la conseguente nuova vita del padre (da cui la nascita di Sam). Scoprire i lividi sui polsi di Sam, unito a un breve discorso di Cris, permette a Cam di cambiare idea e diventare il compagnone di sua sorellastra. I due, in un battibaleno, si abbracciano durante le ore di scuola e cominciano a passare tutto il loro tempo libero insieme.

Alla fine, per non macchiare del peccato originale la protagonista illibata, Matt e Cris si lasciano a causa del cattivo comportamento di Matt, il quale, addirittura, la tradisce a destra e a manca senza preoccuparsi di celare le sue malefatte (perché tanto sa che lei è tonta e crederà a qualsiasi castroneria lui dica).

Cris s’inalbera, e, nonostante venga a scoprire fosse tutto un piano (mal spiegato) messo in atto dalla stronza della scuola, decide di non perdonare Matt. Cris può dunque vivere il suo sentimento nei confronti di Cam senza sensi di colpa: chissenefrega se nel frattempo lui è tornato con Susan… tanto è la fighetta stronza -quindi non ha sentimenti.

L’ufficialità dell’inicucio tra Cris e Cam avverrà solo a fine libro (davvero alla fine, negli ultimissimi capitoli), durante una vacanza comunitaria ad Aspen.  Momento in cui(cioè la fine del libro numero uno), rispuntano gli unici due amici di Los Angeles di Cris di cui fin’ora s’era parlato forse mezza volta: tizia è morta perché tossicodipendente (così, nel giro di qualche mese, senza che nessuno se ne rendesse conto).

Il suo migliore amico è arrabbiato con lei  (lei Cris, non la morta)…. dalla prima impressione si direbbe perché non è stata presente per la sofferenza dell’altra, invece poi, più logicamente, si scoprirà che è incacchiato perché innamorato di lei ma lei non se lo fila, anzi, si è fatta un sacco di gente a Miami.

Non ricevendo il permesso materno di volare fino a Miami per partecipare al funerale dell’ex migliore amica, Cris e Cam organizzano la loro fuitina funebre, e, grazie ai soldi di non si sa chi, vanno a Miami… partecipano al funerale e tornano indietro.

Riassunto breve di My Dilemma is You

Cris si trasferisce a Miami e le fa schifo passare da due amici, come a Los Angeles, a cinque o sei. Comunque è tanto triste ma poi i suoi amici li pensa tre volte scarse durante tutto il romanzo. A Miami dopo due giorni è amica dei più fighi della scuola e si fidanza con Matt, che pure è un figo allucinante, però continua a litigare con un altro figo allucinante, Cameron, che ogni volta le manda il cervello in pappa per quanto è bello. Cris litiga anche con la ragazza di Cameron che si chiama Susan. Fa anche amicizia con Sam e scoprirà poi che ella si taglia ma se ne sbatterà le palle solo per due minuti, il tempo di sclerare a Cameron e far finta che sia solo colpa sua. Cris lascerà Matt perché scopre che le fa le corna (anche se è solo cascato nella trappola di Susan). Cris aspetta qualche giorno e poi si fidanza con Cameron. La migliore amica di Cris muore e lei partecipa al funerale Los Angelese insieme a Cameron e senza consenso dei genitori.

Advertisements


Categories: Ironico, Libri, Trash

Tags: , , , , , , , ,

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: