Advertisements

Differenze e similitudini tra This Man, le 50 sfumature e Crossfire

Un breve riassunto di This Man

Un breve riassunto di Crossfire

Come scrivere uno Young Adult

La protagonista di This Man differisce da Anastasia Steele (50 sfumature) ed Eva Tramell (Crossfire) in quanto già avviata nel mondo del lavoro (anzi, le si prospetta una buona carriera davanti), quando il romanzo comincia essa lavora già da tempo: non nè il suo primo giorno di lavoro nè il periodo della sua laurea.

Malgrado sia facilmente impressionabile (si sciocca pensando all’ipotesi che il ragazzo della sua amica l’abbia legata al letto durante una notte di fuoco), non è una vergine inesperta: una giusta via di mezzo tra Eva ed Anastasia. Infatti il suo nome è Ava O’Shea.

Eva Tramell (Crossfire), tra le tre, è sicuramente quella che, caratterialmente, si contraddistingue di più: è sessualmente attiva, anzi un po’ ninfomane (stando al cliché che prevede che le vittime di abusi abbiano poi, in età adulta, comportamenti sessuali promiscui e/o ambigui), ed è più spigliata delle altre due (infatti, seppur raramente, tenta di tener testa all’amato). Motivo per cui la saga di Crossfire dura ottanta volumi più delle altre due storie – che restano trilogie con il corredo dei relativi spin off e libri extra -.

Tutte e tre hanno qualche amica/o, ma comunque sia non molti. Ad ogni modo i rapporti interpersonali della donna verranno ben presto gestiti da lui, in nome dell’amore, la gelosia e uno pseudoromanticismo da galera.

50 Sfumature di grigio, Crossfire saga, This Man trilogia

Il ricco stronzo tenebroso, e un po’ maniaco, che fa perdere la testa alla protagonista di This Man non è il capo dell’azienda in cui è appena stata assunta (Crossfire saga) nè un tizio a cui deve fare un’intervista, e conosciuto da tutto il mondo meno che dalla protagonista( 50 sfumature), bensì un suo importante cliente.

Tutti e tre, prima d’incontrare la protagonista femminile del libro, non avevano mai conosciuto l’amore. Non così totalizzante e maniacale… Aka: le loro azioni criminali vengono giustificate in ragion d’aver perso la testa ed il senno (come l’Orlando Furioso) per ammmmore.

In parte, Christian Grey (50 sfumature), aveva provato dei sentimenti simili per colei che lo iniziò al sesso sadomaso in giovane età, ma niente di paragonabile a ciò che prova per Anastasia Steele. Gli altri due, invece, non si erano mai legati sentimentalmente a nessuna prima di quel momento.

Le premure che il ricco bello misterioso e stronzo ha nei confronti della sua lei sono, in tutti e tre i casi, preoccupanti…. e si traducono perlopiù in manie di controllo. Lui cercherà, infatti, di manipolare ogni aspetto della vita di lei: amicizie, alimentazione, lavoro, famiglia, attività extra lavorative (sport o shopping)…

A differire, in questo caso, è il protagonista di This Man: Jesse Ward, e non solo per la sua età (miracolosamente non ha costruito un impero finanziaro prima dei trent’anni, ma poco dopo). Le sue premure sono particolari, e questi espedienti non erano stati usati nè nelle 50 sfumature nè in Crossfire. Tizio ricco ama prendersi cura della sua amata come se ella fosse un vegetale o un neonato: le lava i denti, le sfila i vestiti, le fa il bagnetto… i due protagonisti poi amano condividere lo spazzolino da denti.

Lui è talmente ricco da poter comperare tutto il mondo, ma mai nel corso della storia ha tempo e denaro per prenderle uno spazzolino da denti nuovo.

Inoltre, Jesse Ward, non è spaventato dall’idea di un futuro con la propria amata. A differenza di Christian Grey (che da di matto quando scopre che lei sia incinta) o Gideon Cross (che ha difficoltà serie anche solo a far durare la sua relazione), infatti, è talmente maniaco che inizierà a nasconderle le pillole contraccettive il giorno dopo averla conosciuta.

50 Sfumature di grigio, Crossfire saga, This Man trilogia

La migliore amica di Anastasia Steele, nella cinquanta sfumature, chiamata Kate (più spigliata e disinibita rispetto alla protagonista, quasi un po’ troi*a) s’innamora del fratello tamarro di Christian Grey. La migliore amica di Ava O ‘Shea, in This Man trilogy), sempre Kate (più spigliata e disinibita rispetto la sua amica), s’innamora dell’amico più tamarro e festaiolo di Jesse Ward.  In Crossfire, invece, Eva Tramell ha come migliore amico un tizio gay, anch’esso vittima di abusi (come lei e l’amato) che non mi sembra si fidanzi con alcun amico di Gideon Cross.

In tutti e tre i casi l’amore provato dai due protagonisti è tempestivo, un vero colpo di fulmine. Non è che si conoscono e poi si piacciono per via dell’intesa mentale, è tutto un tripudio d’ormoni al quale nessuno dei due saprà resistere.

Lui come la vede la vuole e dopo pochissimo tempo l’avrà. Lei all’inizio sarà restia (perché, insomma, lui è così figo è così ricco e la farà star male, la userà e poi la getterà, non avrà mai considerazione di lei e blabla) ma solo per poche pagine, infatti ad ogni incontro con lui le si ottenebrerà la mente e, come in trance, farà tutto ciò che lui le ordinerà.

50 Sfumature di grigio, Crossfire saga, This Man trilogia

Tutti e tre i ricchi hanno metodologie personali per far rispettare i propri ordini. Jesse Ward usa le cosìdette (davvero, le chiamano così) “scopate di promemoria”: la tattica è portare lei al culmine del piacere e, prima di farle raggiungere l’orgasmo, estorcele confessioni o promesse varie. Christian Grey invece, nella cinquanta sfumature, si limita ad usare punizioni fisiche (arrivando ad assestarle ben sei sculacciate); mentre Gideon Cross, in Crossfire, è più un tipo da minaccia.

Lei, sempre in tutti e tre i casi, ha paura quando lui s’inalbera, per questo passerà gran parte del suo tempo combattuta tra il desiderio di non farlo incazzare (dunque farsi lasciare) e quello di rispettare se stessa e la propria indole… dunque andare a lavorare senza essere accompagnate da una scorta, pretendere che il proprio cellulare non venga costantemente spiato dal fidanzato o sentirsi libera di ordinare ciò che più preferisce al ristorante. Ovviamente la lotta interiore verrà vinta dall’impulso primo: non far arrabbiare lui.

Alla fine, tempo un mese, e tutti quanti si sposano, convivono e creano famiglie felici (tranne, forse, Gideon ed Eva, i quali forse non procreano) in barba ai loro problemi passati, i quasi vengono giusto accennati in quanto secondari alla storia principale – cioè quella d’amore – nonostante non si tratti di cose di poco conto: violenza, droga, alcolismo ed abusi sessuali.

 

Attendiamo con ansia l’uscita di una nuova saga uguale a queste tre, certi che non tarderà ad arrivare.

Advertisements
Annunci


Categories: Ironico, Libri, Trash

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: