Advertisements

Amici 17 il serale: L’importanza di non chiamarsi Bryan

Di fronte a puntate come quella di ieri, per il pubblico non fanatico, esistono solo due reazioni possibili

  • Indignarsi di fronte alle pongate non mascherate
  • Ammirare la faccia tosta del Pongo che non si preoccupa neanche più di mascherare le pongate

Ovviamente poi, esiste la grande fetta di pubblico lobotomizzato e fanatico, per loro ieri sera non è successo niente di che… perché d’altra parte Amici di Maria de Filippi è un po’ come la definizione che Giusy Ferreri ha dato di Biondo: chi lo ama lo apprezza anche da stonato, chi non lo sopporta non cambierà certo idea se questi dovesse cominciare a cantar bene.

Così è Amici: se credi al Pongo non importa quel che accadrà, ci crederai comunque;se sei abituato a sgamare le pongate, invece, non importa quanti contenuti finto alti tenteranno di proporre… non ci cascherai.

Il serale si è aperto, come sempre, all’insegna di teatrini brutti e di pessimo gusto.

Questa volta il protagonista è stato Stefano De Martino il quale è “appena tornato a casa”, per l’occasione ha dovuto rendersi ridicolo di fronte al pubblico cantando otto volte Tu si ‘na cosa grande: prima da solo senza acuto, poi con l’auto-tune; di nuovo da solo con il pezzo che sale (e in seguito, con l’auto-tune) ed infine stonando apposta da solo, poi con l’auto-tune.

Amici 17 Fedez

La pagliacciata era atta a dar spazio a Biondo e dimostrare che se esso utilizza l’auto-tune non è niente di che. D’altra parte Biondo è stonatissimo e l’auto-tune corregge un po’ la voce, ma non fa certo i miracoli: per questo settimana scorsa l’abbiamo tutti sentito cantare di melma come suo solito nonostante l’ausilio dell’incriminato auto tune.

Siccome l’esempio di Stefano De Martino non è stato considerato sufficente da Maria de Filippi, c’è stato un videocollegamento con Los Angeles dove l’illustre Fedez ha potuto dire la sua opinione, e, ad un certo punto, ha uscito pure la Ferragni per la gioia di Mery e del pubblico. Un vero colpaccio. Inutile dirlo, Fedez è d’accordissimo che i ragazzi usino l’auto-tune… secondo lui è importante ciò che Biondo vuole comunicare (ossia che se v’innamorate di una ragazza che lavora in uno strip tease potete tranquillamente imbavagliarla, metterla nel baule e rapirla e poi dirle di star calma baby perché non deve più tornare in quello strip).

Prima fase e corali: super ospite Emma Marrone

Emma Marrone

Le corali sono state realizzate con le due superospiti che più super, per Amici, proprio non si può: Emma Marrone ed Alessandra Amoroso. Le grandi vittorie di Maria de Filippi, le uniche che dopo dieci anni ancora vendono e vivono della loro musica, la quale si sente in radio (purtroppo per me) anche senza che il Pongo abbia stretto un accordo con esse.

Come al solito le due corali sono state disastrose, nei blu ha fatto abbastanza pena persino Matteo che di solito canta benissimo, mentre nei bianchi ha fatto schifo Emma Marrone in primis: su voglio calore ha preso una stecca epica, subito imitata da Emma Muscat che deve aver pensato fosse giusto così.

Emma Marrone ha poi preso il posto di Ermal Meta, in poche ore Emma ha detto più parole di Marco Bocci e Giulia Michielini messi insieme (da quando è cominciato il serale s’intende). Ad un certo punto è impazzita parlando del suo nuovo disco, non si sapeva bene con chi ce l’avesse, forse con Red Ronnie o forse con qualche suo ex(?) produttore: fatto sta che, mentre cercava di consolare Bryan parlando di se stessa, ho temuto potesse salire sul palco e cantare Milano e Vincenzo a cappella, per render più chiaro il suo messagggio.

Emma è anche stata protagonista del momento comico con Geppi Cucciari. Siccome la comica non osava fare la battuta sulla grande quantità di ex della Marrone presenti in studio, un po’ maldestramente, l’ha fatta la stessa Emma. Certo, il sentore che fosse un botta e risposta concordato era forte, ma ciò non toglie sia stato uno degli unici momenti divertenti della serata. Il brevissimo scambio di battute tra Emma e Stefano ha fatto tornare di botto tutte le stemmine, le quali sono ormai quasi dieci anni che sperano in un ritorno di fiamma fra i due.

Tutti gli altri invece stanno attendendo che Emma Marrone presenti il suo nuovo inedito, intitolato il Purgatorio forse, così da completare il trittico di canzoni dedicate alla Divina Commedia.

Seconda fase: pongati ed oscurati

Irama Amici 17

Matteo Cazziato è stato fermato subito questa volta, già le prime puntate era sfuggito di mano il caso Matteo… e tutti quei consensi che aveva guadagnato inaspettatamente (sia dalla giuria che dai telespettatori), al pongo, non erano piaciuti per niente.

Zic è stato fatto passare, ma tanto, come la volta scorsa, durante la seconda fase ha potuto cantare mezza volta. Mezza volta che però è bastata a rendere evidente la netta differenza che esiste fra lui e tutti gli altri: Zic sa cantare, sa suonarne e, soprattutto, sa scrivere canzoni che esulino dalle banalissime ballate strappamutande tanto care al programma.

Bryan è caduto nello sconforto: Maria de Filippi lo odia e se n’è accorto pure lui, perde sempre contro gente che più scarsa di così non si può, e, nonostante in settimana tutti passino il loro tempo a parlare male di lui, durante la puntata si vede sempre e solo lui parlar male degli altri.

Insomma se sei un protetto del Pongo in settimana puoi parlare male di chi vuoi che in puntata scenderà un monitor con la videochiamata dei tuoi genitori, o Maria leggerà una lettera per rendere più emozionante la tua esibizione; se invece sei Bryan, sappi che in puntata si vedrà ogni tua singola lamentela e sarai trattato come un novello Rèmi- che non c’ha manco la famiglia. Bryan ha pure pianto durante la puntata ed ha pensato di mollare tutto:  d’altra parte un lavoro l’aveva, chi glielo fa fare di star lì a confrontarsi con delle mezze pippe che per di più vincono sempre e vengono elogiate da pubblico, giurati e professori senza avere alcun merito?

 

Maria de Filippi, che Bryan non lo sopporta, si è quasi scazzata di doverlo consolare e non ha impiegato più di trenta secondi per farlo. Se si fosse messa a piangere Valentina la puntata le sarebbe stata interamente dedicata, avremmo assistito alla telefonata persino tra lei e il suo canarino e sarebbero intervenuti illustri professionisti del settore per rassicurarla.

Emma e Biondo hanno potuto esibirsi in un duetto in cui è stato lor permesso di mostrarci tutto l’amore che provano uno per l’altra. Peccato che la canzone (Someone like you) sia a proposito di un amore finito. Anche il pezzo rappato scritto da Biondo c’entrava quanto i cavoli a merenda e il bacio finale è risultato stucchevole e fuori luogo. I giurati però avevano occhi e mani a forma di cuore, dunque ha funzionato.

Emma e Biondo

Il momento C’è Posta per Te (letterina recitata dai giurati e spiegone di Maria de Filippi) è stato, di nuovo, prerogativa delle esibizioni di Einar (con Carmen) ed Irama, il quale aveva già goduto del duetto con ospite (ossia Emma Marrone): un momento bellissimo in cui gli adetti ai lavori hanno aperto il microfono dei suoi compagni in panchina anziché quello del cantante sul palco.

Attentati e stupri sono stati gli argomenti della serata (ovviamente oltre al leitomotiv la danza è di tutti anche dei grassi). Bellissimo il collegamento inesistente tra la canzone di Jovanotti (l’unica cover cantata da Irama ieri sera) e la ragazza stuprata.

Questo tentativo di fingersi un programma che propone contenuti alti è quasi irritante, poiché, come sempre, tali argomenti vengono toccati solo di sfuggita e in un modo talmente superficiale da essere completamente inutili .Non da ultimo strumentalizzare delle tragedie per pongare meglio un alunno è tutto fuor che un contenuto alto, anzi, è abbastanza immorale.

Infatti, Irama Plume, ha vinto la sfida (e la puntata) nonostante si battesse contro Lauren, la quale (oltre ad essere molto amata già di base) è stata protagonista del momento Carramba che sorpresa, ed ha potuto riabbracciare sua madre giunta dall’Ammmmeriga apposta per l’occasione.

Comunque dev’essere bello abitare oltreoceano ed affidare proprio figlio/a a Maria de Filippi, nel caso esso/a sia amato/a dal pubblico ciò si traduce in biglietti d’aereo gratis per tutta la famiglia.

Eliminazioni: il concerto di Einar e Biondo

Amici 17

Secondo il credibilissimo meccanismo: sì no cavallo con cui i professori decidono chi ha diritto d’accedere alla seconda puntata, sia Einar che Biondo durante la fase eliminatoria hanno ricevuto ottanta volte cavallo. Ciò si è tradotto nel triplo delle esibizioni per loro. E, fra la pietà generale suscitata dal presunto accanimento nei confronti dei due pongatissimi cantanti, Biondo ed Einar hanno potuto stonare cantare così tanto che, un po’ anche a causa della stanchezza, è parso d’assistere ad un loro concerto.

Ovviamente non è stato eliminato nessuno, si prevede che dalla prossima puntata i professori avranno una scelta in più: sì, no, cavallo e Zio Tobia, dove Zio Tobia sta per sfida ad eliminazione diretta contro un alunno tappabuchi a caso.

 

 

Advertisements
Annunci


Categories: Amici 17, Amici di Maria De Filippi, Emma Marrone, Fanatici, Il serale, Maria de Filippi, Simona Ventura, Talent Show, Televisione, Trash

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: