Advertisements

GF 15: il cazziatone di Carmelita

N.B In questi articoli la presenza di Luigi Mario Favoloso verrà deliberatamente ignorata e, salvo casi eccezzionali, il Grande Fratello Nip verrà commentato come se lui non esistesse

baye

 

Lunedì sera è andata in onda la terza puntata del GF15 e, come tutti attendevano, protagonista assoluto è stato il cazziatone che Barbara D’Urso ha fatto agli inquilini della casa più spiata d’Italia (solo perché Chiara Ferragni e Fedez abitano a Los Angeles, altrimenti sarebbe la loro).

Il cazziatone, meritato, non è stato compreso da nessuno dei ragazzi coinvolti che, per tutta la puntata, hanno continuato a tentare di gisutificarsi tramite dei maturissimi: “Sì ma anche lei però..”, ovviamente riferiti ad Aida Nizar, la quale, secondo loro, si sarebbe meritata tutti gli episodi di bullismo da loro perpetuati a causa del suo carattere egocentrico e provocatorio.

Per tutta la serata hanno continuato a mettere sullo stesso piano le loro frasi (Affoghiamola, le dovremmo buttare l’acido addosso, puzzi di merda, Aida è arrivato il vibratore, quelle come te a Roma un tempo le bruciavano,… han detto talmente tante cose che impossibile ricordarle tutte) con i gesti (il tiramisù mangiando in solitaria e lo sbocco nel lavandino) e le parole di Aida (nello specifico: “Fatti una doccia perché puzzi” e, tempo dopo: “Questo ha il diavolo dentro e dovrebbe tornarsene in Senegal).

Baye Dame ha tentato di far passare il messaggio che Aida Nizar fosse razzista e gli avesse detto che puzzava in quanto senegalese, cosa che lei, oggettivamente, non ha mai fatto… E Barbara D’Urso, per dare un contentino anche ai sostenitori di Baye e degli altri bulletti, ha avvallato questa tesi punendo anche Aida con una nomination immediata che tanto vincerà senza alcun problema.

Baye Dame, invece, è stato squalificato, ma nemmeno la punizione più severa gli ha fatto comprendere quali fossero stati i suoi errori, e, anche dallo studio, ha continuato a difendersi e ad inveire contro Aida Nizar ad ogni collegamento. Baye era davvero fuori di sé, con gli occhi del demonio (semicit) ha gridato e si è disperato, dimostrando, se mai, che le parole di Aida: “Hai l’odio dentro” non fossero poi così campate in aria.

E una cosa va ammessa, di nuovo, per quanto quello sia un gruppo di mononeuronici Aida Nizar è insopportabile: forse il personaggio più insopportabile che un Reality Show abbia mai visto, Mauro Marin in confronto era un pivello della provocazione. Non ci sarebbe voluto molto per farla stare antipatica al pubblico italiano, invece, i suoi compagni di gioco, hanno avuto l’astuzia di riuscire nell’impossibile: rendere una che caga per terra e lascia il proprio vomito nei lavandini martire agli occhi dei telespettatori.

Il cazziatone comunque è durato praticamente tutta la puntata, salvo un piccolo momento dedicato alla figliabbandonatadaBobbySolo e la sua voglia di reincontrare il padre che, invece, continua a detestarla apertamente e a parlare di lei come se fosse una sciacalla in cerca di soldi che, tra l’altro, vista la sua eccessiva voglia di risolvere fatti privati nei salotti di Carmelita, lascia intuire che Bobby Solo probabilmente abbia le sue motivazioni per avere una considerazione tanto bassa della sua famiglia. Lei comunque vedendo Maradona da Barby ha capito che la sua non era una missione impossibile: se Diego ha accettato di riallacciare i rapporti con suo figlio grazie alla televisione italiana vogliamo che non lo faccia pure Bobby Solo?

E nonostante nell’ultima lettera non abbia escluso un’incontro con la sua figlioletta abbandonata (il quale, con grande probabilità, avverrà durante il Grande Fratello) speriamo che continui a parlarne male ancora un po’ perché questa storia è esilarante.

 

Advertisements
Annunci


Categories: GF 15, Grande Fratello, Ironico, Reality Show, Televisione, Trash

Tags: , , , , , , , ,

1 reply

Trackbacks

  1. Trash Sorrisi e Cafoni GF15: Gli sponsor abdicano mentre il Favofascio affitta i call center

Cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: